Abitare Miti, Fenomeni e Storie per i Luoghi dell'Anima e della modernità


2 commenti

LA DIMORA DEI BENEVENTANO SI FA DEA!

D E A MISTERICA: L’ESEGESI ESTETICA DEL TERRITORIO PARTE DA QUI

IMG_0300.JPG

Tornare alle origini, riportare l’Arte a una forma archetipa, lontana da preconcetti, sperimentare e innovare veicolando la vocazione dei Luoghi. Questi i presupposti del presidio Italia Nostra, che apre i pesanti portoni della Dimora Beneventano di Lentini, esordendo con la multipersonale d’Arte Bimestrale:
DEA MISTERICA.

Continua a leggere


Lascia un commento

Memories of Steve McCurry

Quel cosmo di sguardi a Perugia: Sensational Umbria!

Si è conclusa già da un anno ma ha lasciato il segno, la Mostra di Steve McCurry dal titolo “Sensational Umbria“, ha avuto tra le più significative fotografie scattate dall’artista negli ultimi 30nni di carriera; anche un pezzo di Umbria “inedita” filtrata dal suo terzo occhio.

tumblr_o0337a3ebv1qa70eyo1_540

Dust Storm in Rajasthan, India 1983

Continua a leggere


Lascia un commento

Sicilia, sotto il segno dell’UNESCO

L’Eredita dei Padri devi riconquistarla se vuoi possederla davvero.
Goethe,Faust

GRANDE sopracopertina inviata bartolo libro 18

Continua a leggere


1 Commento

Artisti in galleria #2

Sacralità e sensualità nella pittura di Salvatore Fiume

Io conservo, di Salvatore, un ricordo vecchio mezzo secolo e più. È il ricordo di un pomeriggio d’estate nel suo primo poverissimo atelier di paese, a Comiso, dove entrambi siamo nati. Su un tavolo s’ammucchiavano libri che sfogliai con mani bambine: un Viaggio in Spagna, illustrato dal Doré; un Paolo Uccello, un Piero della Francesca…doveva esserci una ragione se si trovavano lì…

GESUALDO BUFALINO

da La vampa e la luce

 rev47957(1)-ori Continua a leggere


Lascia un commento

Wiki Loves Monuments

Datemi una foto e salverò l’Arte

Castello Eurialo aerea

Castello Eurialo – Siracusa

 

Continua a leggere


Lascia un commento

Giuseppe Leone, artista de L’Isola del Pensiero

Nelle vene dei grandi siciliani scorre un richiamo risonante alla loro radice

007 possibile copertina

Continua a leggere


1 Commento

L’Italian Philharmonic Orchestra si afferma in Cina!

16 concerti per 12mila km con la musicista siciliana Marianna Musotto

cina1 Continua a leggere


2 commenti

Giochi di carte, giochi di Saperi

Sull’Isola perfino i giochi “parlano”

In tempo di feste e di consumismi si fa fatica a non tener conto del gioco pur di uccidere il tempo.
La chiamereste cartomanzia, fondamentalmente quel sistema di divinazione che si esegue mediante carte; nel corso dei secoli le carte da gioco hanno subito diverse trasformazioni, avvalendosi anche del mestiere di cantastorie attraverso i simboli.

Un legame intimo ed esoterico che le istituzioni terrene supreme nel tempo non hanno potuto sopprimere, un legame taciturno col territorio che, a fronte di “nuove sistemazioni”, ha subito l’accusa di strumento diabolico.

Continua a leggere


Lascia un commento

Le “calende” di Santa Lucia

Il Meteo secondo gli Avi

‘Ri Santa Lucia a lu Santu Natali durici jorna ppì cu i sapi cuntari!
Da Santa Lucia al Santo Natale dodici giorni per chi sa contare!

Continua a leggere


Lascia un commento

#LeontinoItinerante, alla prossima!

#LeontinoItinerante

http://www.online-instagram.com/media/1112173653463825443_1604399254

Quando viaggiamo [e ospitiamo] ci apriamo a liete possibilità sconosciute..

Continua a leggere


Lascia un commento

Artisti in galleria #1

Il mondo caleidoscopico di Antonio SciaccaIMG_7776

Un caleidoscopio pittorico e lirico che non smette di intrigare, promettendo costantemente nuove emozioni, quello del cavaliere Antonio Sciacca. 

Vittorio Sgarbi, 2006

Continua a leggere


Lascia un commento

Terra Cotta, tra estasi e messa in scena

L’artista archeologico Muni e la leggenda di un inedito incontro fra un demone ed il vasaio20150627_125719

Continua a leggere


Lascia un commento

Pupi e Pupari, raccontano!

L’arte dei “carusi” è Memory of the word

In realtà siamo come il burattinaio, che agisce in maniera non coinvolta, con distacco ma senza esentarsi dall’agire e vivere in modo totale la scenografia che sta rappresentando, solo che.. non lo “sappiamo”!

Continua a leggere


Lascia un commento

Dalì in WonderLand

Un viaggio verso i luoghi dell’ inconscio

rizzo_4_salvador-dali-by-willy-rizzo-1

Bernard Shaw scrisse: “Si usano gli specchi per guardarsi il viso e si usa l’arte per guardarsi l’anima”.

La Pittura rappresenta un continuo mascherarsi, come in un teatro, può farti essere chi vuoi, trasformarti nel personaggio che desideri per poter esprimere attraverso di essa i lati più intimi dell’Essere.

Salvador Dalì lo sa bene, la sua arte nasce fondamentalmente dalla sua voglia di esiliarsi dal reale, per rifugiarsi in un mondo “altro” in cui può essere il protagonista assoluto di quel mondo e proiettarvi al suo interno tutte le sue straordinarie immaginazioni. Si possono raggiungere LUOGHI fantastici, appunto Sub-Reali, SURREALI.

Freud disse: “non ho mai visto un fanatico così”;  [fa-nà-ti-co],  esaltato violentemente da passioni o da sensazioni incontrollabili, per accedere ai contenuti inconsci della psiche.

Continua a leggere


Lascia un commento

Hellenic Dream

Oracolo Grecia: nascere per (ri)tornare

Ci portiamo la Grecia in testa, soprattutto perché siamo figli di questa civiltà
Salvatore Settis

1610834_10204685822858129_5111366142630488166_n

Per un siciliano poi non dev’esser così difficile, la geografia immaginale abita la Grecia “psichica”. Ce la portiamo dentro, nell’inconscio, fino a desiderarla, quasi come “nostalgia da casa”.

I critici contemporanei o gli stessi operatori turistici non hanno così torto quando vedono il ritorno alla Grecia come un regressivo “desiderio di morte”, come una fuga dai conflitti contemporanei nelle mitologie e nelle speculazioni di un mondo fantastico. Muore il molliccio chiacchiericcio di piazza, lasciando spazio alle emozioni.

Sappiamo bene che “guardar indietro” rende possibile andare avanti, perché il guardare indietro ravviva la fantasia dell’archetipo del fanciullo che è in noi,  il quale è sia il momento dell’inerme debolezza sia il dischiudersi futuro.

Continua a leggere